Fucili a pompa per softair

fucili a pompa softair

I Fucili a pompa da softair sono l’arma perfetta per coloro che prediligono il combattimento a corto raggio, ottimi per infliggere un’ enorme quantità di danni e abbattere l’avversario con uno, massimo due colpi. Chi si trova davanti questa possente arma non avrà altra scelta che arrendersi o soccombere. Scegliere un pompa come arma principale significa assumersi un alto rischio poiché l’efficienza di queste softguns richiede una distanza ravvicinata con l’obiettivo, ma ad un alto rischio corrisponde anche una ricompensa elevata.

Lo scenario tipico che vede i fucili a pompa da softair protagonisti è il CQB (Close quarters battle) ovvero quella tipologia di battaglie competitive che solitamente si svolgono in scenari urbani, con angoli secchi, spazi ristretti e quindi la possibilità di trovarsi faccia a faccia col nemico all’improvviso. Se in campo aperto queste armi perdono enormemente di valore, nei close quarters divengono estremamente letali e performanti.

Non sono molti i softgunners che scelgono il fucile a pompa come arma primaria per il loro equipaggiamento, proprio per via della sua efficienza situazionale, ciò non di meno se impiegata nello scenario giusto, è sicuramente un valido investimento. Caratterizzata da un meccanismo a molla semplice ma efficace è anche uno dei fucili da softair più facili da utilizzare, perfetto per chi comincia e non ha ancora dimestichezza con la mira.

Fra i fucili a pompa da softair è impossibile non citare l’ M870 ispirato all’ omonimo e celeberrimo modello della Remington che nel 2009 è risultato essere il fucile a pompa più venduto di tutti i tempi con oltre 10 milioni di pezzi, non a caso è ancora la prima scelta di molti softeristi. Il Double Eagle è invece un’ ottima alternativa e con i suoi 30 colpi totali può fare molto male agli avversari più sprovveduti. Esistono ovviamente molti altri modelli ma questi sono sicuramente i principali.

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>